17 dic 2008

05 dic 2008

La parola ai giurati

Sono andata a teatro a vedere questo spettacolo:







LA PAROLA AI GIURATI
(Dodici uomini arrabbiati) di Reginald Rose Regia Alessandro GassmanCon Alessandro Gassman Traduzione di Giovanni Lombardo Radice Scene Gianluca Amodio Costumi Helga H. Williams Musiche Pivio & Aldo De Scalzi Light designer Marco Palmieri Sound designer Hubert Westkemper Con Manrico Gammarota, Sergio Meogrossi, Giancarlo Ratti, Fabio Bussotti, Paolo Fosso, Nanni Candelari, Emanuele Salce, Massimo Lello, Emanuele Maria Basso, Giacomo Rosselli, Giulio Federico Janni in coproduzione con Società per AttoriNota di regia. L’interesse per il lavoro di regia è stato per me un naturale approdo, dopo più di venti anni di teatro militante in qualità di attore. Man mano che le mie sicurezze interpretative andavano consolidandosi, sentivo emergere e gradualmente rafforzarsi il desiderio di affrontare un progetto interamente mio. Ero dunque pronto ad affrontare un percorso all’interno di motivazioni più profonde e personali che avrebbero potuto toccare il cuore ed i sentimenti del pubblico; quel pubblico che fino ad oggi mi ha seguito e mi ha regalato teatri esauriti e il calore del suo affetto. Dopo due stagioni di successi con la mia prima regia, con la quale ho affrontato un autore ed un testo estremamente complessi quali sono Bernhard e la sua “Forza dell’abitudine”, ho inteso proseguire la mia ricerca affrontando un testo socialmente coinvolgente e profondamente ideologico, nonostante il suo impianto realistico, come è “La parola ai giurati” di Reginald Rose. Così come Bernhard mi aveva ispirato uno spettacolo ricco di aperture oniriche di grottesca comicità, Rose mi permette invece di entrare nelle varie e sfaccettate tipologie umane e caratteriali colte in una situazione claustrofobica nella quale emergono gli aspetti comportamentali più contaddittori. Ne “La parola ai giurati”, l’impianto drammaturgico si basa sullo svolgimento di un dramma giudiziario. Ma ciò che mi ha ispirato fin dalla prima lettura è la possibilità di portare alla luce i pregiudizi e le false certezze che caratterizzano il comportamento dei giurati e che affiorano nel momento in cui devono assolvere il compito più difficile per un uomo: quello di decidere della vita di un altro uomo. La vicenda è incentrata su due capisaldi del sistema giuridico anglosassone: la presunzione di innocenza e la dimostrabilità della sua colpevolezza al di là di ogni ragionevole dubbio. In un’epoca in cui il mondo è afflitto da ideologie contrastanti che si nutrono di assolutismo e che spesso scadono a pregiudizi, il “ragionevole dubbio” è una preziosa arma di difesa. Alessandro Gassman.


Trama: New York. 1950. È il 15 agosto e una giuria popolare composta da dodici uomini di diversa estrazione sociale, età e origini sono chiusi in camera di consiglio per decidere del destino di un ragazzo ispano-americano accusato di parricidio. Devono raggiungere l’unanimità per mandarlo a morte e tutti sembrano convinti della sua colpevolezza. Tutti ad eccezione di uno che con meticolosità e intelligenza costringe gli altri giurati a ricostruire nel dettaglio i passaggi salienti del processo e, grazie a una serie di brillanti deduzioni, ne incrina le certezze, insinuando in loro il principio secondo il quale una condanna deve implicare la certezza del crimine al di là di ogni ragionevole dubbio. Fra violenti contrasti, dubbi, ripensamenti ed estenuanti discussioni, l’unanimità sarà raggiunta e l’imputato verrà dichiarato non colpevole. ( dal sito Teatro Stabile)


Sono rimasta a bocca aperta... quasi tre ore che sono volate, catturata da una piece che ha il ritmo di un film! Gli attori bravissimi, la regia egregia... il teatro alla fine veniva giù per gli applausi... Io adoro la prosa, ma capita raramente di vedere qualcosa che lasci il segno, le messe in scena sono spesso ovvie, o peggio di maniera, leziose e gli attori se la recitano addosso; quale favolosa sorpresa nello scoprire la bravuta di un figlio d'arte come Alessandro Gassman sia come attore (misurato, centrato nel personaggio, che non mette in ombra gli altri) che come regista. Siamo usciti dal teatro con quel senso di pienezza e soddisfazione che è la magia del teatro ben fatto e ben recitato... altro che televisione!

02 dic 2008

Calendari dell'Avvento






In giro cè solo l'imbarazzo della scelta! C'è quello di SCC (in foto) poi l'ormai abituale delle Scrapper della notte il Christmas Countdown di Scrapartist che regala una quick page al giorno per completare un intero album natalizio, e ancora i progetti giornalieri di HobbydiCarta solo per citare le risorse gratuite che conosco... sono certa che in Usa le iniziative si sprecano! Se ne conoscete segnalatemele che le aggiungo al post, credo sia divertente "scartare" un progettino o un download free al giorno fino a Natale, non trovate???
Grazie a Rossella ho aggiunto le 12 Tags di Tim Holtz.
Ancora un paio blog da segnalare, quello di Nicoletta che fa ogni giorno degli splendidi regalini a noi avide scrapper alla ricerca di idee, e quello di Hobby di Carta, con un'idea al giorno fino a Natale.

28 nov 2008

Tilda mania

Finalmente ce l'ho fatta! La foto è orripilante, lo so, e non rende giustizia al mio lavoro, che è stato molto più laborioso del previsto (specie per ciò che riguarda il pigiama!) In ogni caso credo che questo sarà solo il primo di molti lavori tildosi... le spiegazioni , in inglese, sono dettagliatassime ed è impossibile sbagliare anche per una sartina autodidatta come me.
Ora in casa si comincia a respirare aria natalizia!




17 nov 2008

Free'bee

un nuovo freebie di Scraporchard

11 nov 2008

Fiore di feltro - felt flower

Prima di tutto voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto i complimenti per questo mio esperimento con il feltro, si tratta proprio di un esperimento e voglio dire a tutte quelle che "...ah come vorrei anch'io!" che trattasi di un lavoro da superprincipianti! In ogni caso una scrapper d'oltreoceano mi ha chiesto di darle qualche spiegazione (template incluso) per cui eccomi qui sperando che questi elementari rudimenti possano tornare utili a tutte quelle che hanno voglia di provarci e scoprire che in fondo è molto più facile di quello che sembra!


Nb: una scrapper americana mi ha chiesto perchè non traducessi i miei posts... il mio inglese used to be quite good ma sono un po' fuori forma oramai, in ogni caso cercherò di tradurre as good as I can! Si prega di non badare ad eventuali strafalcioni...


materiale necessario:

  • pannolenci
  • cotone lanato


Cominciamo dal template, qui ci sono sagome per due progetti diversi, giusto per farvi un esempio delle infinite variabili.

La scelta dei colori sta a voi, le stesse sagome cambiano totalmente effetto a seconda dell'accostamento di colore per cui scegliete le tonalità che prefrite e ritagliate (è la parte meno divertente, lo ammetto!). Se usate il panno lenci sottile, come ho fatto io, e volete fare una spilla, come me, ritagliate due sagome grandi da cucire insieme, per dare consistenza al lavoro. Se invece dovete usare il fiore in una pagina scrap lavorate con i materiali più leggeri in modo che lo spessore eccessivo non vi dia fastidio nell'album.
Adesso munitevi di cotone lanato o lana del colore che preferite e cominciate a ricamare!



Queste sono le sagome ricamate e cucite (ho usato punto filza, nodini, punto a giorno). Inutile dire che possono essere impreziosite con perline, pallettes e strass, non ci sono limiti alla fantasia.



First of all I have to say thank you to all the friends and scrappers that flattered me with nice comments on my felt experiment! It is an experiment in fact, and I wish to tell everyone who thinks "I wish I could do it" that it is, truely, a beginner project! Anyway, as a friend from oversea asked me to explain her "how-to-do-it" I gladly post a quick tutorial (templates included, dear!) and it will be soon clear that it is a beginner project indeed!
Please enjoy it and let me know.

You need:
  • felt
  • thread
Start using my template to cut your felt shapes. Here I provided a flower and a paisley templates , just as an example, you can choose you custom made shapes, of course!
Choose the colors carefully, they really make the difference.
Cut your shapes (the most boring part, I know!). If you use the thin felt, as I did, and you intend to make a brooch, as I did, cut the big shape twice to stitch together, it will look nice and strong. If you want to use your flower in a layout as I did then the thinner the better!
In the last photo you can see how the shapes look once sewn and assembled (I used very simple stitches like blanket stitch, knots etc). Obviously you can make your work look richer by using beads, gems, pailletts etc. Enjoy!

05 nov 2008

Feltro

Ho rispolverato le mie nozioni di cucito (direttamente dalle elementari, come il crochet e il tricot), e mi sono molto divertita! Ciò mi incoraggia a tentare la realizzazione di qualche progetto più complesso, ho qualche idea in mente e non solo natalizia!!!
Questo fiore fa parte del lo Amiche, sesta prova della selezione speciale, ma lo posterò la prox volta!

03 nov 2008

il Mondo Creativo e crochet

Sabato sono stata in fiera a Bologna con mia sorella... non immaginavo che la fiera fosse diventata così grande e frequentata (mancavo dal due anni, no tre): il padiglione 14 che ora la ospita è enoreme, ed era superaffollato... peccato che metà degli stand fossero di perline, ma in ogni caso tanto scrap e soprattutto tante persone che mi ha fatto piacere incontrare e salutare... stando ferma allo stand della Scrap4all praticamente ho beccato tutte le mie conoscenze. Sono stata così frastornata dal caos che non ho fatto neanche shopping, solo l'album per le mie foto del matrimonio, bellissimo. E poi dei timbri, da impronte d'autore che ha sempre cose nuove e splendide! Serviranno per le card di natale, presto su questi schermi con le prove (ho già buttato giù lo sketch e mi sento molto motivata!).
Un saluto ancora a tutte quelle che ho rivisto e salutato, molto volentieri...


Per finire un piccolo esprimento... ho ripreso recentemente in mano ferri e uncinetto per vedere se ancora mi ricordavo come si usassero! ne è venuto fuori un fiore che ho deciso di trasformare in elemento digitale: et voilà!

27 ott 2008

Premio

Grazie a Tiziana che mi ha fatto la sorpresa di questo premio:

..."Non a tutti piacciono i blog, per la maggior parte i nostri obiettivi sono di mostrare le cose che creiamo e di fare amicizie nuove, ma ci sono persone alle quali non interessa affatto quando si dona loro un premio, non lo scrivono, ed in questo modo si contribuisce a spezzare questa catena... e noi vogliamo che si spezzi o che si propaghi??? Cerchiamo allora di prestare un po' di attenzione... dovremo nominare 8 bloggers che dovranno riportare questo stesso testo...."
le mie 8 scelte sono:

11 ott 2008

Selezione Speciale - Prova2




Ho terminato anche la seconda prova della Selezione Speciale di Scc



Il titolo questa volta era "aria di famiglia" ; ho creato una pagina sul nostro amore comune per i libri, che ha coinvolto anche i nostri figli. E' divertente andare tutti e quattro in libreria e trovare ognuno il proprio asotto l'ombrellone nelle ore più calde, ognuno con la sua rivista preferita in mano!
ngolino dove curiosare, è bello stare sul divano ognuno con il suo libro, o in spiaggia nelle ore più calde, ognuno con la sua rivista preferita in mano!

Giveaway!


08 ott 2008

Ancora un sito di freebies..

anzi free"bees" per dirla esattamente! Il sito di questa settimana è Scrap Orchard , che ha una gallery piena di risorse gratuite davvero carine come questo kit:

che tra l'altro è perfetto per i miei wellies comprati ad Edimburgo...

alla prossima!

07 ott 2008

Selezione Speciale - Prova n.1



Questo il lo con cui ho partecipato alla prima prova della Selezione Speciale 2008 di Scrapbooking Club Cafè. Adesso sono al lavoro (mentale per ora!) per la seconda... il tema cinematografico mi piace parecchio...

01 ott 2008

Pagine scozzesi



Prima pagina scozzese: Edimburgo era in festa per il Fringe festival e nonostante la pioggia ci siamo divertiti agli spettacoli degli artisti di strada... i bambini più di noi, hanno preteso di guardare ogni spettacolo dall'inizio alla fine, incuranti di stanchezza e metereologia. Questa fata ha regalato ai nostri bimbi un po' di polvere fatata e l'atmosfera si è fatta ancora più magica!

22 set 2008

Ancora risorse gratuite



Il sito che vi segnalo questa settimana è Little Dreamer Designs :ha dei freebies tra cui delle QP perfette per realizzare una pagina in velocità!

19 set 2008

Un regalo prezioso

... e molto gradito! Le amiche di Scc per il viaggio di nozze mi hanno regalato questo bellissimo travel journal. Questa è la copertina, l'interno lo vedrete pian piano scrappato. Grazie ancora di cuore a tutte!

18 set 2008

Finalmente un po' di Scrap!

Eh sì, finalmente un po' di tempo per scrappare qualcuna delle tante foto accumulatesi nell'hd in questi ultimi mesi! All'inizio di agosto mi sono sposata e spero di riuscire a scrappare le foto del matrimonio... Non sapevo da dove iniziare ed ho scelto questa perchè mi piace l'espressione felice e serena che ho in questa foto, appena sposata. Dopo tanti anni anni di convivenza a molti è sembrata solo una formalità, ma per noi è stata una giornata speciale, emozionante come poche! La presenza dei bambini ha reso tutto più bello, nonostante la loro convinzione che dopo il matrimonio arriverranno presto altri fratellini - sì due, ne vogliono uno a testa!- convincimento granitico che non c'è stato modo di scardinare: perchè sposarsi se no??? Beata innocenza! :-)

lavori in corso....

sto cercando di cambiare faccia al blog!

11 set 2008

Risorse gratuite


Ho deciso di inaugurare una serie di post settimanali per segnalare i siti da cui scaricare risorse digitali free. A mio parere non sono tantissimi quelli che regalano kit davvero di qualità, ma ce ne sono alcuni il cui livello è sempre notevole.
Oggi segnalo Digital scrapbooking freebies. Si presentano così:
Welcome to Digital Scrapbooking Freebies - a fun site dedicated to digital scrapbooking freebies that you can really use. We add new high quality freebies frequently.
Il kit scaricabile in questi giorni è veramente bellissimo e in linea con le tendenze scrap. Fatene buon uso.

06 set 2008

Segnali preoccupanti


Diciamolo per prima cosa, perchè sia chiaro... non è colpa dello Scrapbooking… da sempre sono stata una feticista di memorabilia: biglietti, etichette, nastri, bottoni smontati dai vestiti preferiti…c’è da riempirne una casa… ho proprio il problema di non riuscire a separarmi dalle cose oltre al fatto che mi innamoro delle più piccole e insignificanti cianfrusaglie. “Nella vita bisogna viaggiare leggeri” dice giustamente il mio saggio marito che è esattamente il mio opposto ed ha armadi e cassetti zen. Per me ogni scusa è buona per accumulare roba, ci provo a liberarmene, piena di buoni propositi, ma ci ricado sempre. Quando partiamo per un viaggio vado in brodo di giuggiole, in particolare all’estero, dove tutto è diverso e luccica agli occhi di una gazza ladra come me. E allora in Scozia è stato tutto un resistere e cedere, io credevo in modo dicreto, al conservare biglietti, pieghevoli, etichette, bustine etc etc. Il mio (povero) consorte mi lancia quello sguardo di quasi compatimento e butta lì “lo conservi? Ma cosa te ne fai, poi?” ogni volta che metto in borsa l’ennesimo pezzo di carta (o sim.), che x lui, lo capisco, è solo spazzatura; è diventato così bravo che a volte mi conserva addirittura quello che sa mi potrebbe interessare, lottando (si capisce!) contro il suo istinto che lo porterebbe a buttare anche (quasi) il necessario pur di alleggerirsi… Però mi ama e asseconda le mie manie… Io, convinta di essere discreta, mi sono quasi (e sottolineo quasi) vergognata di me stessa qualche settimana fa.
Scena: a tavola a colazione in uno splendido albergo nel centro di Edimburgo (di quelli con sole 8 camere in cui ti viziano fino all’inverosimile iniziando con la colazione).
Dettaglio: Colazione continentale con trionfo di marmellate, formaggi e frutta fresca.
Addento una fetta di profumatissimo pane integrale tostato e scarto uno dei formaggi monoporzione dalle confezioni accattivanti. Mentre appunto mentalmente che prima di alzarmi da tavola devo conservare qualche etichetta dei cheddar locali, il mio pensiero viene interrotto da mio figlio, 6 anni e mezzo che dice: “Mamma perché non la conservi l’etichetta di quel formaggio? Dai è così carina...” e intanto stringe tra le mani la scatola mignon dei cereali, per metterla in valigia… Segnali preoccupanti : mi manca solo un figlio che incentiva la mia mania e la fa sua!
Ho creato un mostro! E suo fratello a dargli man forte…pieghevoli, mappe, pubblicità e altro sono finiti inevitabilmente nella mia borsa per tutto il viaggio in Scozia ed io, che soffro dello stesso disturbo -e gliel’ho trasmesso!- non ho potuto che conservare religiosamente in valigia –operando una discreta censura, lo ammetto!-.
E poi c’è chi ancora dubita che la genetica sia una scienza esatta…

01 set 2008

Ritornata all'ovile...




...dopo ben 4 settimane di vacanza! Per ora posto solo una foto che dice più di 100 parole, poi tornerò con le chiacchiere e lo scrap!


A presto!

14 lug 2008

Ho vinto qualche cosa???



ecco qui il premio attribuitomi da Flos :sono sicuramente in buona compagnia!!!! datemi però il tempo di scegliere i blog da segnalare, in questo periodo sono pochissimo al pc!

A presto!

19 giu 2008

25 anni fa...



L'arresto di Enzo Tortora, e la data in cui è avvenuto, rimarrà stampato nella mia mente per sempre... era il 18 giugno 1983 ed i miei genitori mi accompagnavano a Milano per il mio primo viaggio a Londra... partenza prestissimo in macchina, viaggio lungo; fermi alla stazione di servizio compriamo il giornale e leggiamo la notizia a tutta pagina! Il primo caso vero di gogna mediatica...

Torno a ricordi più piacevoli: 25 anni fa il primo viaggio-studio a Londra (non ringrazierò mai abbastanza i miei genitori !) con mia sorella; primo viaggio in aereo per tutte e due, prima esperienza da sole così lontane da casa in un'epoca in cui non esistevano i telefoni cellulari ed i genitori non morivano di ansia se ti sentivano solo ogni due o tre giorni! E' stato un amore a prima vista... e da allora Londra è sempre stata la mia città preferita... -non dico la più bella, per carità!- ma la mia preferita sì, un posto dove io, nomade per tutta la vita (con qualche sosta prolungata), riesco sempre a sentirmi a casa, dove tutto mi fa sentire a mio agio, dove solo l'accento degli abitanti mi mette di buon umore... dove non mi annoio mai anche solo a passeggiare per le strade viste e riviste 100 volte, dove scopro sempre posti nuovi, una città che mi sorprende sempre con le sue contraddizioni, il vecchio ed il nuovo mescolati... vabbe' quando parlo di Londra mi lascio trasportare... per cui chiudo qui con la consapevolezza di essere stata una persona fortunata per a quei tempi in cui non c'era internet nè il mercato globale andare in una città come Londra era davvero un'esperienza che ti apriva gli occhi e la mente! Grazie mille un milione ai miei genitori che mi hanno trasmesso la passione per il viaggio e che mi hanno insegnato a volare...

18 giu 2008

6000?

Mi avvicinino alle 6000 visite... I'm impressed! chi saranno mai i curiosi che passano per di qui???

17 giu 2008

Estate?

ma l'estate quando arriva? e non parlo della stagione da calendario... lo so, sarà ufficialmente estate il prox we, però questi giorni il tempo fa (senza mezzi termini) schifo, dall'inizio della stagione balneare sono stata in spiaggia sì e no 5 volte, appena una volta sono riuscita a fare il bagno e tutte le volte sono stata costretta a mettere la maglia a maniche lunghe perchè la temperatura continua ad essere bassa... e piove... ma si può? Lo scorso anno avevo già fatto il pieno di sole, mare e vita da spiaggia... io che sono una lucertola soffro aspettando questo benedetto sole, l'agognata abbronzatura e le lunghe giornate in spiaggia... uff!

06 giu 2008

W la radio



...meno male che c'è la radio...meno male che c'è Radio 2! Non per fare il verso a Fiorello e Baldini, ma se arrivo in ufficio con il sorriso sulle labbra ( e a volte con le lacrime agli occhi) è grazie a Marco Presta e Antonello Dose che ogni giorno addolciscono il tragitto per andare al lavoro con il loro "Ruggito del Coniglio". Peccato che si vada inevitabilmente verso la fine della stagione... ed il tempo, perdipiù, fa ancora schifo... non c'è giustizia a questo mondo!

20 mag 2008

Templates digitali


Ho da poco scoperto questa fantastica risorsa, ancora più comoda e facile da utilizzare degli sketch tradizionali, ma non meno versatile. Ci sono tantissimi templates in vendita e anche in download gratuito... sono bellissimi quelli di Timounette e ne ho utilizzati alcuni per l'album di matrimonio della mia amica Paola, che procede a rilento ma procede.

Per lo scrap digitale uso Paint Shop Pro XI e l'uso dei templates è un po' più laborioso che con PS, ma sono anni che utilizzo PSP, ci sono affezionata e non ho nesuna intenzione di cambiare ora che riesco ad usarlo con disinvoltura!


In questo caso è bastato il template scelto, un kit di carte di Michelle Underwood , un brush di Jen wilson et voilà! Il lo è bello e pronto...



14 mag 2008

periodo di pausa

Questo è un periodo un po' di pausa... non sono molto al pc e comunque non per lo scrapbooking, ma per attività ancora più piacevoli!

16 apr 2008

Periodo Negramaro




L'Immenso
Adesso c’è che mi sembra strano parlarti


Mentre ti tengo la mano e penso a te


Che mi riesci a guardare senza occhi e lacrime amare...


Se potessi far tornare indietro il mondo


Farei tornare poi senz’altro te


Per un attimo di eterno e di profondo


In cui tutto sembra, sembra niente è


E niente c’è...


Adesso c’è che mi sembra inutile non capirti ancora...


Se potessi far tornare indietro il mondo


Farei tornare poi senz’altro te


Per un attimo di eterno e di profondo


In cui tutto sembra, sembra niente c’è


Tenersi stretto, stretto in tasca il mondo


Per poi ridarlo un giorno solo a te


A te che non sei parte dell’immenso


Ma l’immenso che fa parte solo di te


Solo di te...


E tu, tu ti digrigni i tuoi denti mi lasci parlare non hai più paure


Digringni i tuoi denti mi lasci guardare non hai più paura amore!


Se potessi far tornare indietro il mondo


Farei tornare poi senz’altro te


Per un attimo di eterno e di profondo


In cui tutto sembra, sembra niente c’è


Tenersi stretto, stretto in tasca il mondo


Per poi ridarlo un giorno forse a te


A te che non sei parte dell’immenso


Ma l’immenso che fa parte solo di te!


Solo di te...


E tu, tu digringni i tuoi denti mi lasci parlare non hai più paure


Digringni i tuoi denti mi lasci guardare non hai più paura amore!

14 apr 2008

Sophie Kinsella e gli altri

La settimana scorsa, approfittando di un lungo viaggio in treno mi ero divorata Ultimamente non leggo molto, ma mia sorella la scorsa settimana per il mio compleanno mi ha reagalato questo libro che ho letto tutto d'un fiato... meno divertente dei precedenti è comunque piacevole... svago assoluto mentre mi ritrovavo completamente immersa nella storia... finale banale, tutto sommato un libro da spiaggia!
l'ultimo di Hosseini, splendido davvero anche se duro quanto il primo.

Sapendo quanto amo Alan Bennett Beppe mi ha regalato il suo ultimo libro, divertente quanto gli altri, anche questo letto tutto d'un fiato... considerando che non leggevo da mesi (mancanza di tempo, a me piace leggere tutto d'un fiato e succede solo in spiaggia o in treno!) tre libri in poco tempo è un successone...speriamo continui così!



Che soddisfazione!


Da quando mi sono imbattuta per la prima volta nello Scrap digitale me ne sono innamorata e ho comprese le enormi potenzialità che aveva, nonchè i vantaggi rispetto al cartaceo. Tanto per citarne qualcuno: kit di carte e abbellimenti da utilizzare all'infinito, costo contenuto dei materiali, templati pronti da personalizzare, possibilità di modificare il lo più e più volte fino a completa soddisfazione... Qui in Italia però quattro anni fa (quando ho cominciato con il digi) la comunità delle scrappers ha avuto un rifiuto netto pe il fenomeno considerandolo scrapbooking di serie b Eravamo veramente in poche le entusiaste (ricordo in particolare Elisa e Deborah) che scaricavano come matte i kit free disponibili su molti siti americani. In america (si sa, sono sempre più avanti per certe cose!) lo scrap digitale aveva pari dignità con quello cartaceo... fior di designer mettevano in vendita le loro creazioni digitali e i siti di digiscrap si moltiplicavano alla velocità della luce. Ho imparato tanto dalle colleghe americane, sempre disponibili e generose... poi con la nascita di Scc ci siamo dedicate tutte molto al digitale parallelamente al cartaceo (i miei lo sono praticamente tutti digitali, ma di cartaceo continuo a creare i minialbum formato 15*15, i miei preferiti!). Lo scorso anno -surprise surprise!- CK media dà alle stampe il primo magazine di scrapbooking digitale, Digital Scrapbooking e si sa che il team creativo del gruppo editoriale di Ck non fa le cose a caso... Proprio l'altro ieri mi è arrivato l'ultimo numero... splendido, utilissimo, ricco di spunti e suggerimenti... e cosa scopro? molte case che prima si limitavano alla produzione di materiale cartaceo hanno creato kit digitali e hanno aperto shop online, per citarne qualcuno Karen Foster, Tinkering Ink, 7 gypsies, Adornit etc... in giro si legge solo di hybrid scrapbooking, di progetti digitali e cartacei insieme, di brushes, di overlay etc etc... e a quanto pare anche le italiane adesso si cimentano con lo scrap digitale! dentro di me provo una grande soddisfazione perchè ho sempre pensato che lo scrap digitale non fosse secondo a quello cartaceo e che richiedesse la stessa dose di creatività, attenzione, passione, cura per il dettaglio e tempo... sono contenta che se ne siano accorte anche le altre scrapper e che sia ora più facile condividere la mia passione con un numero crescente di digi scrapper...

10 apr 2008

123 sono le cose che piacciono a me!

un lo che era fermo da un po'... mi riesce più scrivere delle cose serie che di quelle facete a quanto pare! Ma questo kit di Shabby Princess, express yourself, mi ha ispirata molto e alla fine ho partorito... Le cose futili sono il mio pane quotidiano, tanti hobby, o magari -meglio- un paio in varie espressioni...da sempre l'amore per le cose fatte a mano, da pochi anni il pc... e la carta, la carta, le penne e i colori... quasi invidio i miei bimbi che possono divertirsi a colorare!
Nel lo c'è scritto di ridere ogni giorno, mi rendo conto che ci sono giorni interi in cui non rido per nulla... un peccato, un delitto anzi perchè di ragioni per essere felice ne ho a vagonate, dovrei girare col sorriso stampato in faccia...

04 apr 2008

Free April Desktop

Michelle Underwood è una delle mie designer preferite: ha messo a disposizione un desktop carinissimo sul suo blog... è una ragazza talentuosa oltre che veramente gentile e squisita. Visitando il suo blog potrete rendervene conto da sole e scaricare il desktop in questione.

28 mar 2008

Disegni


Un lo veloce per conservare i fantasiosi e divertenti disegni di mio figlio, che fa rappresentazioni originalissime del mondo come lo vede lui!
credits: Michelle Underwood design.

21 mar 2008

18 mar 2008

13 mar 2008

Una sfida sul blog di Scc


credits: Michelle Underwood design

10 mar 2008

Parigi

Adoro scrappare le pagine dei nostri viaggi... è come rivivere quelle emozioni ancora e ancora... da quando ho iniziato a viaggiare all'estero il cibo è stata sempre un'attrattiva enorme della vacanza... non mangiamo mai così a caso quando siamo in vacanza così dedichiamo sempre molta attenzione al posto dove far colazione, al ristorante per la cena etc... Parigi è un posto fantastico: il profumo dei croissant ti inebria ed è impossibile resistere! La giornata comincia in modo splendido dopo una colazione come questa... altro che i croissant surgelati che propinano da queste parti, sigh! Quest'anno abbiamo adocchiato subito questo forno/caffè, con una bella vista su rue de Rivoli; mentre facevamo colazione programmando la ns giornata guardavamo i parigini che cominciavano la loro giornata... pare impossibile che sia una città "normale" con gente indaffarata come da noi... l'atmosfera è sempre affascinante, ed i parigini (per quanto refrattari al mio inglese) molto simpatici e disponibili se li si lusinga con un escusemuà (il mio francese non va oltre tre o quattro espressioni con la medesima pessima pronuncia!) L'ultimo giorno sono persino riuscita ad ordinare il mio petì degiunè con disinvoltura... (o quasi!)

04 mar 2008

Limerick







Una promessa è una promessa... Soraya si è cimentata nel suo primo limerick e appena l'ho letto le ho assicurato una pagina scrap. I limerick di Lear sono sempre accompagnati da illustrazioni ad hoc, essendo negata per il disegno neanche mi cimento, ma una paginetta scrap è più nelle mie corde... voilà! Il risultato mi piace moltissimo... Ho usato la splendida grafia di Ali, regalo di CK, ed una carta di Aja Abney scraicata da Scrapbook bytes. La clip è di Scrapartist, serie Sugar and Spice, sì, sono proprio soddisfatta....





La seconda versione è invece una boutade generata dalla fantasiosa mente di Alessandro, che ha voluto rendere un po' più pop il linerick troppo classico di Soraya. Questa pagina è dedicata a lui... La mia versione di Britney è creata con un template (Basic girl) di Scrap Girls, davvero molto divertente da usare... il foglio macchiato viene invece da un combo kit, Recollections, di Scrap Artist; la carta è sempre di Aja Abney e del suo kit Wish.




Che dire? Spero che la vena poetica della mia sorellina non si spenga... magari viene fuori un album a tema!